Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘arnia warrè’

 

Il sistema della cera fusa nelle fughe dei “telaini” sembra essere un ottimo sistema ma come vi avevo anticipato PRIMA DI INIZIARE IL LAVORO .. bisogna fare attenzione! ………….. cito dal mio post:

“può capitare che la striscia di cera si stacchi quando l’arnia è già posizionata, quindi durante il lavoro fate attenzione che la striscia di foglio cereo sia ben attaccato al legno e che  non sia troppo alta il peso potrebbe causare il distacco dal telaino “……..io lo sapevo lo avevo detto e infatti! (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Questo è il riduttore inserito fra la warrè e il doppio melario …

Non potrei appoggiare il doppio melario sopra la Warrè senza il riduttore, infatti la  warrè è più piccola rispetto al doppio melario.

Il materiale che ho usato è legno espanso leggero….quello che avevo disponibile .

 Con il seghetto si crea un riquadro lasciando alle api lo spazio e la possibilità di passare agevolmente dal doppio melario alla Warrè .

      

Il risultato finale è questo, doppio melario azzurro con le api dentro, riduttore e arnia Warrè sotto. Dalla parte blu le api dovrebbero con calma …..temo molta calma ……trasferirsi nella parte color legno (Warrè)

Read Full Post »

La Warré ha preso vita ……………….

Domenica abbiamo finalmente popolato la nostra arnia starniera .

Siamo stati fortunati è capitato che il nostro prezioso amico Aldo ha recuperato  uno sciame scappato di casa.

I vantaggi di usare un nucleo sciamato sono parecchi .

1 – le api sono ansiose di  costruire il nido hanno le ghiandole della cera pronte a produrre

2 – non devono trasferire la covata da un’arnia Dadant perchè la covata non c’è

3 – non devono trasferire le scorte di miele perchè ………le hanno in borsa pronte per la nuova dispensa

4- sono ansiose di trovare una casa,  quindi dovrebbero iniziare a costruire i favi del nido volentieri

Di sistemi per popolare una Warrè ne esistono diversi   e vari

Noi abbiamo deciso per il trasferimento “dolce anche se si tratta di uno sciame senza casa e quindi senza covata da trasferire. Avremmo potuto spazzolare le api nella nuova arnia e costringere la regina a trasferirsi dal prendisciame alla Warrè ma il nucleo è stato recuperato sabato e il trasferimento lo abbiamo fatto domenica le api si erano già posizionate sui telaini dell’arnia da viaggio quindi non volevamo traumatizzarle oltre con la spazzola……esagerati? può essere

Nei prossimi post spiegherò in dettaglio,

Read Full Post »

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

I lavori procedono, la miscela usata per proteggere il legno è asciugata o quasi e quindi abbiamo deciso di fissare i vetri e avvitare il tetto .

I vetri sono la finestra che mi permetterà di vedere lo sviluppo delle api e decidere se è arrivato ill momento di aggiungere un nuovo blocco 30×30. I vetri sono coperti da un pannello di legno che si apre e si chiude in questo modo la luce non entra nell’arnia

I ventri li fissiamo con un chiodo infilato fra il legno e il vetro …guardate le foto si capirà meglio. (altro…)

Read Full Post »

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Siamo tornati a casa dalle vacanze e ci siamo messi subito al lavoro ….lavoro si fa per dire se una cosa ti piace non viene da chiamarla lavoro.

l’arnia warrè prima di diventare la casa delle mie api va protetta dalle intemperie, il legno va impregnato, si dice così mi pare.

Ho cercato su internet una ricetta per un impregnante fai da te che fosse meno tossico possibile, sulle confezioni di impregnanti così detti bio …….c’è un mini teschio !

Abbiamo deciso per una miscela di cera d’api (delle mie api) quantità un pugno (mio), olio cotto un  litro.  

In una padella vecchia ho sciolto la cera nell’olio……… (altro…)

Read Full Post »

 

Mentre stavamo cercando di capire quanti secoli ci sarebbero voluti per costruirci un’arnia Warrè …ecco che capita di compiere gli anni e ricevere in regalo un’arnia già bella e fatta …….bellissima!

E’ chiaro non è fatta come l’avremmo fatta noi ma è già fatta ed è super bella.

Ordinata via mail direttamente dall’austria e pagata con quei soldi che ci guadagnamo mentre regaliamo il nostro tempo all’ufficio …..si quelli !

Non è di legno stagionato è inchiodata e incollata non è incastrata e basta. Il pino non stagionato va trattato e impreganto, altrimenti si imbarca. (altro…)

Read Full Post »

 

Ho sempre la sensazione che la gestione degli apiari così come me l’hanno insegnata sia molto invasiva e poco rispettosa dei meccanismi naturali …… si tratta solo di una sensazione ho cercato di leggere un pò qua e un pò là e effettivamente la sesazione è più che fondata .

Ogni volta che apro l’arnia devo usare la leva e forzare dei sigilli di propoli e ogni volta che alzo un telaino mi capita di rompere dei ponti di cera che le api hanno costruito. Per non parlare dei trattamentii contro le malattie…..

Le api propolizzano tutto e poi arrivo io e apro scollo rompo schiaccio …..cerco di fare tutto con la massima attenzione ma qualche dubbio, tanti dubbi mi vengono. (altro…)

Read Full Post »