Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Malattie’

 

 

Marzo è un mese particolare, un po’ nevica un po’ piove un po’ fa caldo  un po’ fa freddo ….io prima di aprire le mie arnie aspetto che il clima sia un po’ più convinto.

 Quando le temperature si assesteranno sui 10 / 12  gradi farò la prima visita dopo un lungo inverno. Il mio lavoro sarà, cercare di assecondare il naturale sviluppo della colonia e controllare in che stato di salute si trova . (altro…)

Annunci

Read Full Post »

pungiglione di apis mellifera

pungiglione di apis mellifera

 

 

 

 ‘Il veleno dell’ape, trattamento naturale di reumatismi ed artriti’

in una parola ……….APITERAPIA.

Un individuo in buono stato di salute, non allergico o sensibile, può sopportare normalmente da 1 a 5 punture contemporaneamente e nella stessa zona, senza avere particolari reazioni dolorose se non un forte bruciore temporaneo, ed un breve, ma insistente prurito.

 

Secondo questi tre signori Artemov, Faktorovitch, Rhartchenko ed Orlov sono molte le patologie che possono trovare vantaggio da un trattamento con veleno d’api e qui trovate l’elenco decisamente lungo:

  • REUMATISMI (poliartrite, miopatie, cardiopatie reumatiche)
  • SPONDILARTROSI DEFORMANTE
  • POLIARTRITI INFETTIVE NON SPECIFICHE
  • AFFEZIONI DEL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO (radicoliti sacro-lombari, infiammazioni dei nervi sciatico, femorale e facciale, nevralgie intercostali, polinevrite, etc..)
  • ULCERE TROFICHE, PIAGHE ATONICHE
  • MALATTIE VASCOLARI CHIRURGICHE tromboflebiti senza suppurazione, arteriosclerosi dei vasi periferici
  • INFILTRAZIONI INFIAMMATORIE (senza suppurazione)
  • ASMA BRONCHIALE
  • SINDROME EMICRANICA
  • IPERTENSIONE ARTERIOSA
  • (altro…)

Read Full Post »

Questa è l'arnia dove ho trovato le larve della camola

Questa è l'arnia dove ho trovato le larve della camola

 

Martedì vi avevo parlato di buchi nei telaini da melario e di larve bianche sotto l’arnia, ebbene ho scoperto di cosa si tratta, le larve bianche che ho trovato sono della camola della cera .

guarda post categoria News del 23/06/09

Sono farfalle notturne che entrano nell’arnia e li depongono le uova, le larve che si schiudono si nutrono di cera provocando dei veri e propri buchini nei telaini.

Si trovano spesso  negli alverai,  ma se la famiglia è sana non causano grossi danni. Diverso è il discorso se la famiglia è malata, in questo caso contribuiscono al declino della stessa, risultando anche di una certa utilità perché divorano tutto eliminado gli scarti. Preferiscono i telaini vecchi e usati dove si trovano le esuvie (resti organici)di covate vecchie.

 Mi hanno spiegato che se la famiglia di api è sana, tende a buttare fuori dall’alveare le larve, se le trova. E’  per questo motivo che quando le ho scoperte erano sotto l’arnia fuori dalla griglia di areazione!

(altro…)

Read Full Post »

Qui si vede la parte di cera mangiata dalla camola

Qui si vede la parte di cera mancante

ci sono dei buchi, anzi delle GALLERIE, nei telaini del melario e larvette bianche sotto l’arnia……tutti allertati….. cosa può essere????

 Ore 18:30 di lunedì 22 giugno vado a trovare le mie api, per ora mantengo una media di una visita la settimana di solito di domenica oggi è stata una bella eccezione .

 Tolgo il tetto e apro il melario ed è assolutamente vuoto niente miele, guardo due telaini del melario e trovo dei fori che NON ho mai visto, purtroppo mi sono distratta è ho completamente dimenticato di fare delle foto, quindi vi spiego a voce, le foto le faccio questa sera se riesco, ci sono dei fori che passano il telaino del melario da parte a parte senza curasi affatto della simmetria delle celle, il diametro del foro è grande come una matita.

(altro…)

Read Full Post »

 

Peste_Americana

Peste_Americana

Ola ancora io …………..

Sabato 30 maggio, sono andata al corso di apicoltura, ma quanti nemici hanno le api ……………….

Devo dire che l’elenco è abbastanza lungo.

Ci sono i predatori delle api come ad esempio gli uccelli insettivori che ne mangiano anche duecento al giorno, duecento …..non so se rendo….

 Ci sono le condizioni climatiche che devono essere il più possibile ottimali. L’arnia dovrebbe essere esposta con l’entrata rivolta a sud sud-est e sempre al sole mai all’ombra. Dovrebbe avere le spalle coperte dai venti freddi. L’esposizione sud o sud –est è consigliata perché l’arnia prende il sole di fronte tutta la giornata in questo modo si evita che si formi eccessiva umidità (altra nemica delle api) e si ha il vantaggio che  le api si alzano presto la mattina e rientrano più tardi la sera.

(altro…)

Read Full Post »